Tutorial di carnevale: la gonna da coccinella

tutorial di carnevale coccinella

Tutorial di carnevale: la gonna da coccinella

Siamo in pieno periodo di costumi, maschere e travestimenti: quale periodo migliore per scatenare la creatività e proporvi un tutorial di carnevale? Vi dico subito che non si tratta di un tutorial per esperte: io sono negata con ago e filo, e questo tutorial di carnevale è dedicato proprio a chi sa cucire come me. Ovvero, a chi non sa cucire!

Ma partiamo dal principio: è arrivato carnevale ed era il momento di scegliere il costume per Caterina. Lei però non apprezza particolarmente i travestimenti. L’anno scorso le avevo preso da Prental un bellissimo e semplicissimo costume. Da ranocchietta, ovviamente. Uno di quelli semplici, con la parte del corpo che andava semplicemente infilata sopra ai vestiti, come una tunichetta smanicata, e un copricapo che era la parte clou del vestito. E’ durato due secondi.

Quest’anno quindi ho deciso di adottare un’altra strategia. Cate adora una canzoncina imparata al nido che ha come protagonista una coccinella, quindi la decisione è stata facile. Ma come proporle un costume che non volesse togliere in tempo zero?

Ecco l’idea!

Ho pensato di realizzare una semplice gonna di tulle rosso con dei pois neri. Niente ali, niente antenne, perchè so già che toglierebbe tutto spazientita. A seconda del tempo metterò la gonna sopra ad una calzamaglia nera oppure direttamente sopra ai jeans. Per fortuna a Natale le hanno regalato un piumino rosso, sarà perfetto!

Tutorial di carnevale: cosa serve?

Per realizzare la gonna da coccinella servirà del tulle rosso, del pannolenci nero e del nastro elastico. Ovviamente ago e filo. Della colla a caldo, per sicurezza. Per le misure, dipende dal vostro bimbo. Io ho utilizzato una striscia di tulle da 1,5 metri, 70cm di altezza. Erano 4 strati, l’ho piegato in due ottenendo otto strati con un’altezza di circa 35cm. Per Caterina sono più che sufficienti, avrà una gonna che le arriva oltre le ginocchia.

tutorial di carnevale coccinella

Si comincia con l’elastico…

Ho iniziato misurando la vita di Caterina in modo da stabilire quanto elastico mi sarebbe servito. Ho tagliato il nastro elastico ad un centimetro in meno rispetto a quello che avevo misurato per evitare che fosse troppo morbido. Poi ho leggermente sovrapposto le due estremità e le ho cucite insieme con dei punti abbastanza fitti. Questa per me è stata la parte facile.

tutorial di carnevale

Poi è venuto il momento di realizzare la gonna, cucendo il tulle sull’elastico. Ora, so che sicuramente ci saranno metodi migliori di questo e che con una macchina da cucire sarebbe stato tutto molto più veloce. Forse anche il risultato sarebbe stato migliore. Ma avevo premesso che questo tutorial di carnevale è dedicato alle imbranate come me nel cucire! Il risultato è ovviamente degno di questa premessa!

…e poi è il momento del tulle!

Il tulle secondo me è un po’ infido, i vari strati scivolano tra di loro e non è facile tenerli insieme riuscendo a cucirli tutti. Per fare in modo che tutti gli strati stiano uniti, vi consiglio di allinearli bene prima di iniziare a cucire e mettere qualcosa per “bloccarli” ogni 20cm circa. Io ho usato delle semplicissime mollette da bucato e man mano che arrivavo al punto pinzato, toglievo la molletta. Non ho adottato questo trucchetto da subito e infatti ho avuto qualche problema iniziale, ma poi sono riuscita a procedere spedita!

Dopo aver preparato il tulle. cominciate a cucire il bordo superiore sull’elastico, partendo dal punto dove avete unito i due lembi dell’elastico stesso. Questa parte sarà il retro della gonna. Per rendere la gonna bella vaporosa, vi consiglio di cucire qualche centimetro di tulle e poi ripiegarne indietro qualche centimetro, in modo da formare una piega. So che non si capisce molto dalla spiegazione ma nella foto sicuramente si vede meglio quello che intendo. In questo modo il tulle risulterà quasi arricciato, aumentando il volume della gonna.

tutorial di carnevale coccinella

Una volta cucito il tulle lungo tutto l’elastico, vi consiglio di continuare ancora per qualche centimetro andando sopra alla parte iniziale. In questo modo non sarà necessario cucire gli strati di tulle tra di loro su tutta la lunghezza sul retro della gonna perchè si sovrapporranno abbastanza da non permetterle di aprirsi.

Come dicevo, non è un tutorial di carnevale per realizzare una gonna “lika a pro”. Vi vorrei far notare la cucitura che tiene insieme il tulle e l’elastico: uno zig zag sarebbe più dritto!

tutorial di carnevale coccinella

Ora possiamo decorare!

La gonna è praticamente finita, ora non resta che renderla una coccinella! Entra in gioco il pannolenci, e ancora ago e filo! Dovrete realizzare un bel po’ di tondi: se avete qualche attrezzo che vi aiuti sarà ovviamente più semplice, altrimenti potete tagliarli a mano, il pannolenci è molto morbido e non sarà un’operazione complicata. Io mi sono aiutata con la mia fedele Big Shot e una fustellina sottile. Per la gonna di Caterina sono bastati 24 pois, hanno un diametro di circa 5cm. Ovvio che se fate una gonna molto più grande ne servirà qualcuno in più.

Per attaccare i pois avevo inizialmente pensato di usare solo la colla a caldo, ma poi ho preferito cucirli. Non è un passaggio che vi porterà via molto tempo ma credo che ne valga la pena! Per farlo, ho separato i primi due strati di tulle, quelli superiori, dal resto della gonna. Gli altri li ho legati con un elastico per capelli in modo che non mi dessero fastidio. Ho infilato nell’ago del filo nero e, prendendo entrambi gli strati di tulle per una maggiore resistenza della cucitura, ho fatto un punto a croce, tipo quello che si usa per i bottoni, ripassandolo due volte. Un nodino sul retro et voilà, il primo pois è attaccato. Ho proceduto allo stesso modo per tutti i pois attaccandoli in maniera casuale ma cercando di non metterne due vicini alla stessa altezza.

Una volta cuciti tutti i pois al tulle ho fermato i nodini sul retro con un punto di colla a caldo. La sicurezza non è mai troppa considerando la scarsa grazia di Caterina, anche se temo che nel caso in cui decidesse di strappare i pois…ci sarà ben poco da fare per salvarli!!!

Ecco la coccinella!

tutorial di carnevale coccinella
tutorial di carnevale coccinella

 

Come dicevo, non è un risultato professionale ma non sapete quanto ne sono orgogliosa: io, che non ho mai cucito nulla, ho realizzato il costume di carnevale della mia bambina. CON LE MIE MANI. Mi sento quasi onnipotente…ahahahahah!!!

Ora spero solo che la ranocchietta si lasci infilare la gonna perchè quando ho cercato di fargliela provare mi sono beccata un bel NO. Ecco perchè al momento non ci sono foto della gonna indossata!

Spero che questo tutorial di carnevale possa essere utile a quante di voi sono impedite non molto brave nel cucito, proprio come me. Vi assicuro che la soddisfazione ripaga di tutta la fatica!

Buon carnevale a tutti!

One thought on “Tutorial di carnevale: la gonna da coccinella

  1. Ma che bella questa gonnellina!!!
    E soprattutto ottima per me super imbranata a cucire.
    Quest’anno il carnevale è andato ma l’anno prossimo proverò sicuramente a farla.
    ciauuu
    Irene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.