Mamma e lavoro: come si fa a fare tutto?

DoctaPrint

Buongiorno e buon lunedì! La mia settimana inizia con il sorriso perchè tra due giorni la mia ranocchietta compirà ben 3 anni. Ogni volta la stessa storia, mi sembra incredibile che il tempo sia passato così in fretta…lei cresce a vista d’occhio ed io non me ne capacito! Ma mi lascerò prendere dai sentimentalismi solo mercoledì, perchè questa settimana dovrò dedicarmi ai preparativi per la festa di compleanno di Caterina, e non so proprio dove troverò il tempo tra casa, lavoro e i mille impegni quotidiani! Dovrò riuscire ad incastrare tutto nella mia già precaria routine…

Ma come si fa a fare tutto???

Già perchè quando arriva un figlio in famiglia, che sia il primo o il terzo, gli equilibri di tutti cambiano. Bisogna re-imparare a far quadrate tutto, dai conti ai tempi. E non solo quando il bimbo in questione è un neonato, ma anche e soprattutto dopo, quando ricominciano le routine. Già, ma quali routine? Quelle vecchie, pre-bimbo, non esistono più, e bisogna inventarne di nuove!

Nuove routine per i singoli componenti della famiglia, ma anche per la coppia, per la vita di tutti i giorni.

Soprattutto quando anche la mamma torna a lavorare (e dico volontariamente la mamma perchè almeno nel nostro Paese è rarissimo che sia il papà a prendere il congedo per occuparsi dei figli), tutto è da reinventare. E non importa se la mamma lavora tutto il giorno o part-time, se in ufficio o in casa, se da dipendente o come freelance. La domanda che si pone ogni mamma che lavora è: ora come faccio a fare tutto???

Organizzazione, serve sempre tanta organizzazione per gestire ogni aspetto della giornata. E per gli imprevisti? Be, in quel caso ci si augura che siano il meno possibile. E si spera di avere qualcuno che ci possa aiutare ad arrivare dove non riusciamo! Io, come ho già detto, mi ritengo fortunata perchè so di poter contare sull’aiuto dei nonni per le questioni pratiche.

Ma non posso, e non voglio, delegare sempre ad altri la gestione della nostra famiglia!

Purtroppo non posso neanche dire di essere una persona super organizzata. E questo significa che spesso mi perdo qualche pezzo. Dimentico di rifornire il nido di bavaglini e cambi adatti alla stagione. Rimando al’infinito piccole commissioni solo perchè mi vengono in mente quando ormai è sera. Continuo ad andare a fare la spesa scordando sempre la stessa cosa.

In più mi sono resa conto che, già dagli ultimi periodi della gravidanza, la mia proverbiale memoria ha cominciato a vacillare. Se prima mi ricordavo senza problemi futili episodi ormai dimenticati da tutti (comprese le litigate, ovviamente), ora mi capita spesso di non ricordarmi cos’ho mangiato il giorno prima.

Ognuno ha la sua soluzione per risolvere questi piccoli inconvenienti, spesso causati da un sovraffollamento di idee ed informazioni nella nostra testa, e per me l’unico rimedio è scrivere. Scrivere tutto. Quello che devo comprare, che devo fare, chi devo vedere, chiamare, avvisare… L’idea di attaccare in giro per casa dei post-it con i vari to-dos potrebbe essere valida, ma il rischio è quello di trovarsi con una tappezzeria di bigliettini nel giro di pochi giorni. Originale forse, ma decisamente poco funzionale.

Quindi la soluzione potrebbe essere un blocco per gli appunti!

Sì, il caro vecchio block-notes. Però ce ne vorrebbe uno carino, da poter lasciare fuori per avere sempre sott’occhio le infinite liste di quello che non possiamo assolutamente dimenticarci. Perchè anche l’occhio vuole la sua parte, no? Eh sì, sarebbe bello avere un bel blocco personalizzato, magari proprio con il nostro nome o il logo del blog stampato sulla copertina. Per alimentare un po’ anche il nostro ego,  ogni tanto ci vuole!

DoctaPrint mi ha offerto la possibilità di realizzare questo piccolo progetto, stampare un blocco, anzi dieci, con il logo di MammaGlitter: che figata!

Se questo nome non vi dice niente, rimedio presentandovelo brevemente. DoctaPrint è un’azienda italiana con un’esperienza di oltre 40 anni nel settore della stampa  di biglietti da visita, volantini, cartoline, flyer e tutto il materiale cartaceo che può servire per la promozione di un’attività. Come i block-notes per l’appunto. Il sito è molto semplice ed intuitivo da utilizzare: è sufficiente registrarsi, scegliere il prodotto da realizzare ed i relativi dettagli come quantitativo e metodo di spedizione, e scegliere il metodo di pagamento. Una volta confermato l’ordine potrete caricare la grafica del vostro progetto.

Ovviamente sul sito non mancano le informazioni più che dettagliate sulle caratteristiche del prodotto e sulle modalità di creazione e caricamento dei file grafici, ma se doveste avere dei dubbi potete affidarvi in tutta tranquillità all’assistenza. Non essendo molto pratica con quello che riguarda il campo della grafica, mentre preparavo il mio ordine ho avuto un sacco di dubbi, che ho potuto chiarire immediatamente grazie alla chat che si può attivare direttamente dal sito durante la navigazione. A conferma che il caricamento del file sia andato a buon fine, DoctaPrint genera immediatamente un report in cui sono riepilogate tutte le informazioni del nostro file e gli eventuali errori. Se invece è tutto corretto, vi meriterete una bella spunta verde!

Ora non mi resta che aspettare di ricevere i miei Docta Block!

Per quanto riguarda i prezzi del servizio, sono molto chiari e li ho trovati in linea con altri servizi di on-line printing che ho provato in passato. Anzi, forse leggermente più vantaggiosi. I tempi di consegna, invece, sono decisamente più rapidi: ho completato l’ordine durante il fine settimana appena concluso e dovrei ricevere i miei Docta Block già questa settimana… Sulla qualità del prodotto, quindi, non mi posso ancora esprimere ma  sono curiosissima di vedere il risultato.

A breve sulla mia penisola, accanto ai miei fiori che sentono già la primavera, non ci saranno più mille inutili foglietti pieni di appunti pronti a disperdersi ma un solo block-notes a fare bella mostra di sé. E non un block-notes qualunque, ma proprio il MIO personalissimo blocco DoctaPrint, con tanto di logo in copertina! Ovviamente provvederò ad aggiornare il post con le foto non appena li riceverò!!!

Insomma, come avrete capito mi aspetto grandi cose da questo blocco: che arredi, che mi aiuti ad organizzare al meglio tutto quello che c’è da fare con incastri stile Tetris, e non ultimo che risolva il problema del disordine causato dai mille fogli sparsi in giro…chiedo troppo? Forse sì, in effetti, ma sono sicura che sarà un validissimo aiuto nella mia vita da mamma lavoratrice!

Intanto, se volete anche voi chiedere un preventivo per i vostri block-notes o per altro materiale da stampare, vi consiglio di fare un giro sul sito di Docta Print: sono sicura che troverete quello che fa al caso vostro!

A presto con le foto dei DoctaBlock firmati MammaGlitter!!!

14 thoughts on “Mamma e lavoro: come si fa a fare tutto?

  1. Bella l’idea di un block personale, io mi dimentico sempre tutto poi…ormai memorizzo tutto nello smartphone ma molte volte mi perdo lo stesso qualcosa, questa la trovo una valida soluzione

  2. io stimo e ammiro le mamme che lavorano….. non so dove riescano a trovare il tempo per poter far tutto …. e lo fanno sempre alla perfezione….

  3. Che bella scoperta, non conoscevo questo servizio! L’idea di un blocco DoctaPrint personalizzato con logo mi ispira un sacco.

  4. Carta e penna per segnare tutti gli impegni e le cose da sbrigare… io lo faccio quotidianamente altrimenti sarebbe il disastro! CUriosa di vedere il tuo block notes personalizzato.
    Baci

  5. davvero utile
    ti capisco.. sebbene non sia ancora madre mi rendo conto delle difficoltà di cui parli..
    ottima la tua idea!

  6. noi di A Trendy Experience!!! stiamo educando la piccola a casa e ormai sono 5 anni che conciliamo impegni di lavoro e di vita con lei visto che non abbiamo nonni su cui contare ad ogni modo per facilitare lo shopping compriamo quasi tutto online e l’idea di avere prodotti di cancelleria o per l’ufficio direttamente a casa è fantastica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.