L’angolo delle (mamme) blogger: Marie Indaco

L'angolo delle (mamme) blogger

Buongiorno! Eccoci ad un nuovo appuntamento con la rubrica L’angolo delle (mamme) blogger: ho spostato i post dedicati a questa rubrica al mercoledì e vorrei renderla un incontro settimanale, che ne dite? Oggi vi faccio conoscere una mamma blogger che parla di un tema molto caro a (quasi) tutte le donne: la moda! E non solo moda per bambini, anzi: per le mamme, per i piccoli e per la famiglia! Continuate a leggere per scoprire qualcosa in più di Marie Indaco, autrice del blog It Mamma Fashion Blogger.

Ciao Marie, benvenuta! Oggi tocca a te rispondere a qualche domanda, quindi iniziamo subito: per prima cosa, presentati!

Ciao! Mi chiamo Marie Indaco, ho 38 anni, sono moglie e mamma di due bambine di sette e tre anni. Con la nascita della mia secondogenita ho scelto di dedicarmi alla famiglia e ho preso una pausa dal mondo del lavoro. Sono laureata in economia e commercio e ho sempre lavorato in studi professionali, società di consulenza o amministrazioni di impresa. Sono cresciuta tra negozi di abbigliamento e laboratori tessili. Mia nonna gestiva il primo. Mia madre il secondo. Mi sono innamorata dei bei vestiti e di tutto il mondo della moda fin da piccola. Sono ancora una ragazza acqua e sapone nonostante l’età. Mi trucco e indosso i tacchi alti solo il fine settimana e non sempre. Riservo il resto alle grandi occasioni, quando mi piace sentirmi come una principessa! Sono sempre stata una persona sincera,sensibile, romantica, molto emotiva, creativa. Mi piace realizzare per (e con) le mie figlie, tantissime cose. Spaziano dal feltro alla gomma crepla, dal riciclo creativo al digitale. Adoro leggere libri. Per lo più commedie romantiche come quelle di Anna Premoli, Alessia Gazzola e Sophie Kinsella.

E ora è il turno del tuo blog: di cosa parla? Come mai hai deciso di aprirlo?

Il mio è principalmente un blog di moda donna e bambina. Sullo sfondo parlo anche di creatività e Life style mamma. Due anni fa mi sono ritrovata a dover partecipare a ben tre cerimonie importanti. Mi ci è voluto molto tempo per riuscire ad acquistare gli abiti per me è le mie figlie. Volevo che tutti e tre fossero in armonia tra loro e non stonassero attraverso l’obiettivo del fotografo. Mi sono accorta che per realizzare un #familylook simile, completo di scarpe accessori e capi spalla, si rischia di diventare matte tra un negozio e l’altro. Così ho pensato di fornire un servizio innovativo alle mamme che hanno questa esigenza e ai negozianti che vogliono investire in un servizio esclusivo. Al family look si è aggiunto poi il #lookfurbo. Chiamo così i capi di medio bassa fascia ispirati a quelli più costosi. Parliamo sia di moda donna che di moda bambino. Quante mamme devono rifornire il guardaroba di uno o più figli in maniera decente senza accendere un mutuo in banca? A questo ho aggiunto la mia terza passione. La creatività’ che ha dato vita a vari Tutorial su come realizzare fiocchi nascita, ma anche tris con materiale di riciclo , partecipazioni o interviste per la festa del papà. L’ultima rubrica è quella dedicata al Life style mamma.

Nel tuo blog non ci sono foto ne’ tue, ne’ delle tue bimbe: come mai questa scelta?

Le mie foto: mi piace pensare al mio blog come una sorta di rivista di moda. Non mi piacerebbe guardare una rivista dove appaio solo io che indosso i miei vestiti. Preferisco restare dietro le quinte e lasciare il primo piano ai capi e accessori che di volta in volta racconto. In verità sto pensando di aggiungere una foto alla mia pagina about me, che è ancora off-line. Vedremo.

Le foto delle mie bambine: è più forte di me, non ci riesco per varie ragioni. In Primo luogo perché perdiamo il controllo e la proprietà di tutte le foto che pubblichiamo sul web e sui  social. Non vorrei mai che le forze delle mani di pedofili o di qualche bullo, oppure fossero usate da Facebook in qualche modo. Inoltre non voglio mandare a loro un messaggio sbagliato. La vita vera è quella fuori da internet e invece la gente passa il tempo a postare i selfie più finti. E non voglio che pensino che ho messo in vendita la loro immagine per fini di lucro. Certo anch’io sono tentata ogni giorno di mostrare al mondo quanto orgogliosa sia delle mie bambine, che tra l’altro mi regalano degli scatti fotografici meravigliosi. Capisco le altre mamme che lo fanno. Ma io ancora non cedo.

Che aspettative avevi quando hai aperto il tuo blog?

Quando ho deciso di creare un blog non avevo in mente un progetto preciso. Sapevo che sarebbe stato più un hobby che un lavoro vero. Sapevo anche però che mi avrebbe arricchito di conoscenze personali molto importanti relative al mondo del blogging (WordPress, seo, gestione profili social, creazione di contenuti grafici adatti al web,ecc). Il risultato che ho ottenuto mi piace. Il mio blog, la mia pagina Facebook e il profilo Istagram mi sembrano avere un aspetto abbastanza professionale. Considerando che lo seguo molto poco ho anche raggiunto un buon numero di amici su Facebook  ed ho creato un gruppo da pochissimo che conta già circa 440 persone anche se è ancora poco attivo. Non vedo l’ora di riprendere a seguirlo un po’ di più dopo l’inizio della scuola. Non nascondo che il sogno di ricevere delle proposte di collaborazione da parte di negozianti e aziende si sta facendo un po’ di posto nel mio cuore.

Parliamo di te come mamma: che tipo di mamma sei?

Sono una mamma che ama fare le cose insieme alle mie figlie. Perché per costruire un legame più forte possiamo avere delle passioni in comune! Quindi a volte cuciniamo, a volte disegniamo, leggiamo, a volte facciamo un lavoretto insieme, a volte shopping!!  Sono una mamma che non ha dormito per tre anni causa risvegli notturni della piccola. A volte sclero, alzo la voce e mi arrabbio, ma poi chiedo sempre scusa. Sono una mamma che pensa che qualche patatina ogni tanto va bene, se mangiamo anche tanta frutta e verdura! Sono una mamma che ha insegnato alle figlie ad abbinare i vestiti. Adesso stiamo imparando a vestirci a seconda delle stagioni e delle occasioni! Sono una mamma che è diventata più forte da quando ho messo al mondo le mie bambine. Non posso farmi vedere triste e quindi le abbraccio e torno tranquilla. Sono una mamma che è ritornata bambina. Ricrescerò con loro! Al momento mi tocca rifare la seconda elementare!

Se dovessi dare un consiglio ad una neomamma, quale sarebbe? (qualsiasi consiglio tu possa ritenere davvero utile, che sia un oggetto, un servizio, un pensiero…).

Da mamma fashion blogger vorrei consigliare di non vestire mai  come voi le vostre bambine o viceversa. Lo so che è una tendenza in crescita ma io ho trovato ben quattro motivi per dire di no a questa moda. Ne parlo nel mio blog e presto approfondirò l’argomento. Non facciamoci ammaliare dalle bellissime foto che ritraggono le collezioni da vendere. Sono fatte a regola d’arte proprio per questo. Le nostre figlie sono uniche, speciali e meritano di vestire come bambine e con il loro stile personale. Da grandi vi ringrazieranno!

 

Avete capito bene: Marie cerca di invertire la rotta del mini-me proponendo stili in armonia tra di loro ma che tengano conto della personalità di ognuno, sia della mamma che delle bimbe. Nel suo blog ne ha parlato anche chiedendo l’opinione di alcune psicologhe. Voi cosa ne pensate? Vi lascio i link ai suoi canali così che possiate approfondire al meglio questo discorso con lei!

Blog Pagina FacebookInstagram

Come sempre, vi ricordo che potete partecipare anche voi alle interviste per la rubrica L’angolo delle (mamme) blogger, vi basterà scrivermi all’indirizzo chiara@chiaralacreativa.it 

Vi aspetto alla prossima intervista!

Chiara

 

 

One thought on “L’angolo delle (mamme) blogger: Marie Indaco

  1. Ho letto con tanto interesse il tuo articolo e in particolar modo mi ha colpito l’ultima tua domanda e concordo pienamente con te !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.