Le bottiglie sonore

bottiglie sonore

[Le bottiglie sonore]

Buongiorno! In questi giorni io e Caterina ci stiamo dedicando al 100% all’inserimento al nido, che va sempre meglio…la ranocchietta piange un po’ al momento del distacco ma le educatrici mi dicono già da diversi giorni che il momento di disperazione dura uno o due minuti, poi si mette a giocare tranquilla! Anche il pranzo va benissimo, ho come l’impressione che mangi di più al nido che a casa ^__^

Oggi vi faccio vedere un altro gioco che a Caterina piace moltissimo, le bottiglie sonore. Vi ricordate? Ne avevo già brevemente parlato quando vi avevo raccontato del cestino dei tesori, e ora vi spiego meglio di cosa si tratta!

bottiglie sonore

Si tratta di un gioco molto semplice, che si può realizzare con oggetti di uso quotidiano e che solitamente attrae molto i bimbi. Basta prendere delle bottigliette di plastica e, una volta svuotate e ben ripulite, riempirle di materiali diversi che facciano rumore quando le bottiglie vengono agitate.

Per le mie bottiglie sonore ho scelto le bottigliette di Schweppes da 250ml per due motivi: sono abbastanza piccole e quindi comodissime da afferrare per le manine dei nanetti, e la colla del’etichetta si rimuove in un attimo con un po’ d’acqua calda e un colpo di spugna. Avevo già provato con altre bottigliette ma non ero riuscita a togliere la colla quindi le avevo scartate. Ovviamente voi potete provare con altre bottiglie, magari anche quelle di plastica colorata delle bibite, io non le ho provate quindi non so se la colla si rimuove facilmente ma sicuramente l’effetto sarà ancora più carino!

bottiglie sonore bottiglie sonore bottiglie sonore

Cosa mettere nelle bottiglie sonore? Io ho scelto della pasta corta, del riso Venere, in modo da cambiare completamente colore, e delle monetine. La bottiglietta con la pasta è quella che le piace di più, forse per il rumore bello forte che fa. Quella con il riso invece sembra una maracas, ha un rumore più delicato…ma Cate non è proprio delicatina 😉 Comunque agita volentieri tutte e tre le sue bottiglie sonore, una piccola musicista!!!

Ovviamente io no ho fatte solo 3 ma le bottiglie sonore si possono fare con molti altri “ripieni”, più o meno rumorosi e sempre più colorati!

Per esempio potete mettere degli spaghetti spezzati, o diversi tipi di pasta, magari utilizzando anche quella colorata. Che ne dite dei chicchi di mais? Sono perfetti anche i legumi: fagioli, ceci  lenticchie secchi.

Volete qualcosa di più colorato? Potete tagliare delle cannucce di diversi colori a pezzi di 2-3 cm, oppure dei bottoni, o ancora mattoncini colorati come i Lego. Se andate in spiaggia, raccogliete conchigliette, sassolini colorati e legnetti per delle bottigliette marinare! E ancora stuzzicadenti, palline di legno

Potete dare libero sfogo alla vostra fantasia per creare le bottiglie sonore per i vostri bimbi!

Se ancora non le avete fatte, provatele e poi fatemi sapere se i vostri bimbi le apprezzano…

A preso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.